Cuore.net

Cuore

L’eziologia della cardiomiopatia peripartum non è ben definita. Oltre alla predisposizione genetica, sono state considerate una risposta autoimmune anomala contro componenti del tessuto cardiaco, infe ...


Uno studio ha dimostrato l'inversione della attività anticoagulante di Rivaroxaban ( Xarelto ) mediante somministrazione di Andexanet alfa, un antidoto, in via di sviluppo, dell'inibitore del fattore ...


Il Circulatory Systems Devices Advisory Panel della Food and Drug Administration ( FDA ) ha espresso un parere favorevole riguardo al sistema di stimolazione biventricolare ( BiV ) di Medtronic, riten ...


L'attività sessuale può essere ragionevolmente praticata dai pazienti con scompenso cardiaco compensato e/o lieve ( classe NYHA I o II ) ( Classe IIa, livello di evidenza B ).L'attività sessuale non è ...


L'attività sessuale è ragionevolmente praticabile dalla maggior parte dei pazienti con malattie cardiache congenite che non sono scompensati o con insufficienza cardiaca avanzata, malattia valvolare g ...


L'attività sessuale è ragionevolmente praticabile da parte dei pazienti con lieve o moderata malattia valvolare cardiaca e sintomi lievi o assenti ( Classe IIa, Livello di evidenza C ).L'attività sess ...


Raccomandazioni riguardo alla attività sessuale nei pazienti con specifiche patologie cardiovascolari: CoronaropatiaL'attività sessuale è ragionevolmente praticabile dai pazienti con angina lieve o se ...


L'attività sessuale è ragionevolmente praticabile dai pazienti con fibrillazione atriale o flutter atriale e frequenza ventricolare ben controllata ( Classe IIa, livello di evidenza C ).L'attività ses ...


L'attività sessuale è ragionevolmente praticabile dalla maggior parte dei pazienti con cardiomiopatia ipertrofica ( Classe IIa, livello di evidenza C ).L'attività sessuale dovrebbe essere posticipata ...


Le donne con malattie cardiovascolari dovrebbero essere informate riguardo la sicurezza e l'opportunità di adottare metodi contraccettivi e iniziare una gravidanza ( Classe I, livello di evidenza C ). ...


L’Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) è uno dei trattamenti medici più utilizzati in tutto il mondo. Pur essendo stata isolata dalla corteccia del salice più di 100 anni fa, il meccanismo d'azione del ...


L’ipertensione arteriosa viene arbitrariamente definita come resistente o refrattaria quando non vengono raggiunti gli obiettivi pressori raccomandati ( pressione arteriosa clinica minore di 140 ...


Respirare aria inquinata appare associata a una maggiore probabilità di andare incontro a infarto miocardico.Mentre era noto che le persone che vivono per anni in città inquinate e vicino alle princip ...


La stratificazione del rischio delle malattie cardiovascolari risulta migliorata in modo significativo con l'aggiunta del livello di omocisteina al punteggio di rischio Framingham.Un livello di omocis ...


Una dieta prevalentemente vegetariana focalizzata sulla riduzione del colesterolo e sui consigli utili per attuarla in modo efficace può ridurre i livelli di colesterolo LDL più di una dieta basata so ...


Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte in diversi Paesi, tra cui gli Stati Uniti.La domanda frequente che ci si pone è quale sia la dieta da fornire ai pazienti con ateroscler ...


Lo UK National Institute for Health and Clinical Excellence ( NICE ) ha pubblicato una guida sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari in intere popolazioni.La maggior parte degli infarti mioca ...


In passato, i ricercatori sapevano che la dieta era correlata al rischio di malattie cardiovascolari, ma non riuscivano a mostrarlo direttamente nei loro studi. Gli studi longitudinali, che misuravano ...


Tra i pazienti con aumentato rischio cardiovascolare, l'assunzione di Sodio troppo alta o troppo bassa sembra essere associata a un elevato rischio di eventi cardiovascolari, come ha mostrato l'analis ...


L'arresto cardiaco improvviso è l'improvvisa, inaspettata, perdita di funzionalità cardiaca, di respirazione e di coscienza. L'arresto cardiaco improvviso è solitamente causato da ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati